Superenalotto: il vincitore del jackpot da 209 milioni si è presentato per l’incasso

Superenalotto: il vincitore del jackpot da 209 milioni si è presentato per l’incasso

Il super premio vinto a Lodi nell’estrazione del 13 agosto scorso è stato finalmente reclamato dal suo fortunato vincitore. Ecco i dettagli.

Il Jackpot da Record è stato reclamato

Dopo quasi due mesi da quel martedì 13 agosto che ha cambiato per sempre la sua vita, il vincitore dell’incredibile jackpot del Superenalotto di 209 milioni di euro si è presentato pochi giorni fa per la riscossione del premio presso gli uffici Sisal di Milano, in via Tocqueville. O meglio, come era prevedibile, ha deciso di farlo tramite un Istituto Bancario per preservare la propria anonimità.
Il jackpot in questione è il più alto di sempre mai assegnato in Europa da una lotteria, con un valore nominale di 209 milioni di euro, 184 milioni al netto delle tasse.

Ricordiamo che la vincita è arrivata con una schedina di soli 2 € giocata presso il bar Marino di via Cavour, con cui sono stati centrati i sei numeri vincenti dell’estrazione del 13 agosto 2019:  7-32-41-59-75-76.

Sono state dunque messe a tacere le molte voci che si susseguivano sull’eventualità che l’autore della sestina vincente non avesse realizzato di aver centrato lo storico colpo.
Per quanto riguarda l’identità della persona baciata dalla fortuna, non si hanno notizie precise e probabilmente non le si avranno mai ma, contrariamente a quanto si pensava inizialmente, la tesi più condivisa attualmente è che si tratti di un Lodigiano doc; alcuni hanno azzardato l’ipotesi che possa essere un prete, mentre altri propendono per un dipendente di una Banca adiacente la ricevitoria.

Il regolamento del Superenalotto prevede che la somma vinta venga accreditata entro 91 giorni dal giorno successivo alla pubblicazione del Bollettino Ufficiale: dunque entro il 12 novembre 2019 il vincitore avrà a disposizione il denaro sul proprio conto bancario.

Come anticipato poco sopra, l’importo effettivo sarà di circa 184 milioni dato che la Tassa sulla Fortuna prevede una trattenuta del 12% sui jackpot, dunque 25 milioni in questo caso.

Autore: Andrea Mazzarella
giovedì 10 ottobre 2019

Ultime notizie Archivio notizie